Blog

18 marzo 2010

Proiezione di Shining in pellicola

Venerdì 26 marzo alle ore 22:30 verrà proiettata una copia in pellicola di Shining all'interno del Fantasy Horror CineFestival di Perugia.

Il film sarà in lingua originale e nella versione americana da 144 minuti, estesa rispetto al montaggio che Kubrick ha distribuito nel resto del mondo e che siamo abituati a vedere in DVD.

Per l'occasione, Gianluca Calcagnile ha realizzato delle riproduzioni delle locandine originali, in grafica vettoriale e in alta qualità, per abbellire il cinema e tornare all'atmosfera del 1980, anno di uscita del film. Non sono fantastiche?












Appuntamento al Cineplex Giometti di Perugia. E' gradito l'abito da sera in stile anni '20. Costume da uomo-cane per i più arditi.

3 commenti:

Valerio Sbravatti ha detto...

IL MIO RESOCONTO DELLA PROIEZIONE

Venerdì 26 marzo sono stato al Multiplex Giometti di Perugia per assistere alla proiezione di Shining. Il film è stato proposto all'interno del Fantasy Horror Cinefestival, giunto alla 3a edizione.
Il Multiplex ha 10 sale. Shining è stato proiettato in sala 4, contenente 250 posti e con schermo molto ampio. La sala era affollata ma non gremita.
La copia era in lingua originale con sottotitoli italiani stampati sulla pellicola. Si trattava dell'edizione internazionale del film, da 119 minuti, non quella americana da 144. La copia era in ottime condizioni, presentava pochi segni e graffi, ragionevoli per un film del 1980, colori vividi e intensi. Ho potuto capire che si trattava di una copia recente, per due ragioni: innanzitutto, era introdotta dal nuovo logo della Warner Bros. (simbolo dorato con dietro il cielo, immobile), non quello usato all'epoca della prima uscita del film (logo in movimento con colori cangianti rosso bianco nero). Inoltre, purtroppo, la colonna sonora non era quella monofonica originale, bensì quella remissata in Dolby Digital 5.1 nel 2000 dopo la morte di Kubrick, la stessa usata nei dvd del film realizzati dal 2001 in poi: l'ho percepito un po' per la spazializzazione stereofonica del suono, un po' perché il missaggio della musica presentava le differenze rispetto all'originale monofonico che già avevo rilevato confrontando copie in home video. In ogni caso il sonoro era anch'esso ottimo, per pulizia e fedeltà. Ho letto i sottotitoli solo raramente, ma mi sembrava che seguissero più il doppiaggio italiano del film che non la traduzione letterale delle battute originali, con alcune eccezioni.
La proiezione ha avuto un incidente iniziale, poiché era stato applicato erroneamente un mascherino anamorfico 2,35:1, con conseguente schiacciamento verticale delle immagini. Già ero in allarme, temendo di dover assistere ad uno scempio, ma dopo pochi secondi la proiezione è stata interrotta per risolvere il problema. In seguito ad alcuni tentativi, la proiezione è ripresa procedendo senza interruzioni né inconvenienti (tranne un riallineamento del quadro nei primi minuti, perché non perfettamente centrato) fino al termine del film, inclusi i titoli di coda.
In sala c'è stato silenzio, ho percepito solo alcune risate nei momenti più ironici dell'interpretazione di Nicholson.
E' stata un'esperienza memorabile, non avevo mai visto questo film da me amato in pellicola. Ho potuto assaporarlo al meglio, emozionandomi ancora malgrado fosse l'ennesima visione. Mi pareva di non averlo mai visto prima. Ho potuto cogliere i più piccoli dettagli, la grana delle immagini, l'impatto dei movimenti con la steadicam e degli zoom. Spero di avere ancora occasione di vederlo in pellicola, magari con il sonoro originale e nell'edizione più lunga.

nessuno2001 ha detto...

Grazie Valerio per il puntualissimo resoconto! Ovviamente a te sul sonoro di Shining non la si fa :-)
Peccato che la versione non era quella estesa come promesso. Comunque il film in pellicola è sempre un gran bel vedere.

strumenti musicali mercatino musicale ha detto...

sarebbe bello vedere un film in pellicola, mi son deciso che prima o poi ci andro'

© 2001-2011 ArchivioKubrick