Blog

20 maggio 2013

Douglas Trumbull sul suo lavoro con SK

Douglas Trumbull, giovanotto assunto per gli effetti speciali di 2001: Odissea nello Spazio, ricorda in questo breve video come iniziò la sua carriera nel mondo del cinema dalla porta principale. Segnalo questo video perché nonostante la brevità presenta diverse fotografie inedite dal set – e poi è sempre un piacere ascoltare Trumbull (anche se io dopo anni e anni che ne sento parlare non ho ancora capito come funziona la slit scan).

8 commenti:

Luca ha detto...

Giusto! Come funziona una slit scan?
Me lo chiedo tutte le volte che vedo 2001.
Prendendo spunto dal tuo articolo ho fatto una breve ricerca in internet ed ho scoperto che esistono delle applicazioni per smartphone in grado di replicare l'effetto, ne ho installata una, ed ho capito che in pratica è lo stesso effetto che si ottiene strisciando un foglio su un piano di una fotocopiatrice mentre il carrello è in movimento.
Poi ho trovato anche questo sito: http://seriss.com/people/erco/2001/ dove sono state "sbobinate" le immagini dello star gate in modo tale da riprodurre le foto originali.

nessuno2001 ha detto...

Che si tratta di far scorrere immagini retroilluminate mentre l'otturatore della macchina da presa resta aperto è pacifico. Ma da qui a fare quei piani prospettici infiniti? E due? E soprattutto quei tetraedri? Via, è magia, c'è poco da fare :)

Luca ha detto...

Che sia pura magia e non dozzinali effetti digitali computerizzati c'é poco da discutere ;)

Smyslov ha detto...

Uno dei film più noti di Whitney, il regista citato da Trumbull nell'intervista:

http://www.youtube.com/watch?v=TbV7loKp69s

nessuno2001 ha detto...

Sorprendente! E nella parte centrale ci sono un bel po' di effetti adattissimi alla rappresentazione degli alieni... per altro molto più efficaci dell'ipotesi "polka-dots alien" che testarono.

Smyslov ha detto...

In effetti hai ragione. Non mi ricordavo di quest'ipotesi...
In quest'articolo ne parla Trumbull stesso:

http://www.thestar.com/entertainment/movies/2010/12/02/howell_a_visionary_geek_long_before_2001.html

Simone Odino ha detto...

Eh già! Ne avevo parlato nel mio articolo qui:

http://2001italia.blogspot.it/2013/03/gli-alieni-mancati-di-2001.html

Simone Odino ha detto...

L'ho già detto altrove e lo ripeto qui: per illustrare il suo lavoro su "to the moon and beyond" gli autori di quel video hanno erroneamente usato dei filmati da "universe". Evabbè, giusto per la precisione! :-)

© 2001-2011 ArchivioKubrick