Blog

19 settembre 2011

Shining in versione integrale

ATTENZIONE: NUOVO AGGIORNAMENTO, leggere in fondo.

Il Dryden Theatre della George Eastman House di Rochester, stato di New York, ha in programma una proiezione di Shining il prossimo 22 ottobre. La sinossi del film si conclude dicendo: "il capolavoro di Stanley Kubrick come non l'avete mai visto, completo di un epilogo agghiacciante tagliato dalla versione cinematografica."

Se non fosse proveniente da una fonte autorevole quale la George Eastman House, che già aveva proiettato una rarissima copia di Fear and Desire, avrei già liquidato la notizia come pattume. Invece potrebbe esser successo il miracolo: una delle copie proiettate in anteprima in pochissime sale cinematografiche statunitensi per sfruttare il passaparola prima della apertura nazionale potrebbe essere scampata dal ritiro che Kubrick aveva eseguito per eliminare il finale del film e chiudere col climax del labirinto.

La scena vedeva il direttore dell'Overlook Hotel, Mr Ullman, andare in ospedale a far visita a Wendy Torrance convalescente dopo gli eventi rocamboleschi dell'inverno. Prima di congedarsi, salutava il piccolo Danny lanciandoli la palla da tennis gialla che il bambino aveva ricevuto nei corridoi dell'albergo, rivelando così il suo coinvolgimento negli eventi e ponendo un dubbio sulla sua natura umana.

Fino ad oggi erano sopravvissute solo delle sbiadite polaroid scattate durante le riprese.




















Speriamo di avere conferma e un dettagliato reportage. Varrebbe quasi la pena di prendere un volo per Toronto e far due passi fino a Rochester.

Aggiornamento: Sono uscite su vari siti e blog delle descrizioni dettagliate dei quattro minuti perduti.
Le scene in questione arrivano giusto prima della carrellata finale sulla foto. Per prima, c'è una piccola sequenza in cui alcune guardie statali cercano Jack, congelato nel ghiaccio, ma sembrano non riuscire a vederlo per un qualche motivo. Segue una scena più lunga ambientata in un ospedale, dove Ullman, il direttore dell'Overlook, cerca di convincere Wendy e Danny che niente di sovrannaturale ha avuto luogo nel suo hotel. Spiega che il corpo di Jack non è stato ritrovato, e dà a Danny una palla da tennis, la stessa che l'aveva guidato dentro la stanza 237.
Il frammento con le guardie forestali che cercano Jack ma non lo trovano non mi pare fosse mai stato ricordato da chi aveva visto il film all'anteprima.

Aggiornamento: La George Eastman House ha inviato una rettifica: per via di un errore di catalogazione, erano convinti di avere una copia integrale del film quando invece hanno solamente quella standard americana di 142 minuti. Grossissima delusione. Se qualcuno vuole interpretare il tutto con qualche teoria del complotto, questa volta potrei dargli ragione.

Aggiornamento 21.10.2011: Per la serata di Halloween, la Warner ha organizzato una proiezione speciale di Shining in una "versione estesa vista raramente." Dovremmo dedurne che dopo la finta della Eastman House adesso è la Warner stessa a mostrare la versione del film come uscì nelle anteprime? Lo spettacolo è a Londra, il che rende più probabile una proiezione della versione lunga americana. Comunque, se qualcuno ha intenzione di passare Halloween a Londra, ci faccia sapere.

10 commenti:

Smyslov ha detto...

Che errore colossale.
A proposito di sequenze tagliate, hai qualche notizia dei 17 minuti di 2001? Se non sbaglio ormai è passato un anno dall'annuncio di Trumbull...

nessuno2001 ha detto...

No, nessuna news. Non sono più stati menzionati in nessun articolo. Chissà.

Anonimo ha detto...

esiste la versione completa di Shining su laserdisc?

nessuno2001 ha detto...

Le uniche due versioni che sono mai state distribuite in commercio sono quelle tuttora reperibili in DVD e Blu-ray, ossia quella americana da 142 minuti e quella per il resto del mondo da 119 minuti. I Laserdisc, essendo stati prodotti in America, hanno la versione lunga. Questo articolo parla invece della versione uscita solo nei cinema nei primi tre giorni di programmazione.

Marcello Piu ha detto...

Insomma, il 22 ottobre cosa proietteranno? Oppure hanno annullato la proiezione?

nessuno2001 ha detto...

Proietteranno la normale versione americana del film in pellicola, o così ho capito leggendo il loro sito.

Marcello Piu ha detto...

qualcuno sa 'cosa' hanno proiettato il 22 ottobre scorso? Sono curioso...

Marcello Piu ha detto...

Ciao
qualcuno sa cosa è stato proiettato ieri a Londra? Finalmente la versione integrale?

Trystero ha detto...

Leggo che la George Eastman House "aveva proiettato una rarissima copia di Fear and Desire. Io ricordo una proiezione di quel film anche in Italia, a Bologna.
E' successo una quindicina d'anni fa (non riesco ad essere più preciso riguardo alla data). Ricevetti una telefonata da mia cugina che studiava a Bologna al DAMS, sapendo della mia passione per Kubrick mi avvertiva di una proiezione semiclandestina in una sala comunale: una copia diFear and Desire di proprietà di un collezionista americano era arrivata alla Cineteca di Bologna per essere restaurata, alcuni docenti l'avevano saputo e avevano organizzato, prima che la pellicola tornasse al proprietario, una proiezione per i loro studenti. La raccomandazione era di non dire niente a nessuno, di non pubblicizzare la cosa perché non era autorizzata. Quindi presi l'auto e andai a Bologna, in una comoda sala in periferia nella zona ovest, vicina ad una biblioteca o a un centro culturale. Ricordo la pellicola in ottime condizioni, un bellissimo bianco e nero, una storia forse un po' didascalica e surreale in qualche momento accostabile al Deserto dei Tartari, con alcuni soldati in attesa del nemico, che alla fine si rivela avere le loro stesse facce.
La pellicola era davvero buona e se fosse quella di cui si parla nell'articolo di un anno fa sulla probabile pubblicazione in DVD, ne uscirebbe un'edizione impeccabile. Altro che quell'orrore simile ad una fotocopia di una fotocopia di una fotocopia... che circola in DVD e che ho incautamente acquistato.

nessuno2001 ha detto...

Ehi, grazie per l'interessantissimo racconto! Non avrei detto che già quindici anni fa qualcuno avesse pensato a restaurare la pellicola coinvolgendo la cineteca di Bologna. Speriamo prima o poi di vedere una copia decente: la fotografia è in fondo l'unico punto davvero di interesse di quel film.

© 2001-2011 ArchivioKubrick