Blog

22 marzo 2007

Documentari su Google Video

Ho caricato su Google Video alcuni dei documentari su Stanley Kubrick e i suoi film che ho raccolto in questi anni. Potrete così vedere o rivedere interviste a Tom Cruise e Nicole Kidman, Steven Spielberg, Frederic Raphael, Anthony Burgess, Malcolm McDowell e altri.

La maggior parte dei contributi è su Eyes Wide Shut, ma trovate anche perle rare come una discussione televisiva su Arancia Meccanica del 1972 che ho recuperato fortunosamente su eBay e un documentario che racconta la storia di Alan Conway, l'uomo che per anni si è spacciato per Stanley Kubrick sfruttando l'ignoranza sul reale aspetto del regista e che è oggi al centro del discutibile film Color Me Kubrick di Brian Cook.

L'intera collezione di documentari e interviste si trova su questa pagina, che raccoglierà anche i prossimi video che riuscirò a caricare.

Dalle pagine sui Documentari della sezione Risorse invece è possibile scaricare due trasmissioni radiofoniche inglesi, con altre interviste e due messaggi lasciati da Stanley Kubrick nella segreteria di un collaboratore (si rasenta la morbosità, qui). Inoltre, nella stessa sezione, altri documentari presenti su Google Video o YouTube, non caricati da me.

Buona visione.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Filippo, non so se ho solo io questo problema, ma dal link dei documentari arrivo su una pagina con decine di video fra i quali solo una piccola parte sono riconducibili a Kubrick. Alcuni sono perfino video politici.
Un saluto,

Cri Tista

nessuno2001 ha detto...

Dipende da vari fattori: in primo luogo il sistema di ricerca di Google che evidentemente è cambiato negli anni, secondariamente dal fatto che molte persone inseriscono "archiviokubrick" o "archivio kubrick" come keyword per taggare un video che pubblicano. Non penso di poterci fare qualcosa. Se però hai suggerimenti, fammi sapere. Grazie!

Emanuele ha detto...

Ciao Filippo,mi permetto di darti del tu.Ho appena finito di leggere o per meglio dire "divorare" il tuo libro con Emilio D'Alessandro e ho scoperto che dietro al gigante del cinema Kubrick ,un supercervello come dice Sir Ken Adam c'era un uomo di grande umanità,generosità e sensibilità .La figura di Emilio è la prova vivente che l'intelligenza è qualità disgiunta dalla cultura.Mi è piaciuta la scorrevolezza del racconto ed è una lettura che consiglierò a tutti.Grazie di cuore.

Emanuele Rota
11/01/2016

nessuno2001 ha detto...

Grazie Emanuele!

© 2001-2011 ArchivioKubrick