Blog

24 giugno 2013

La disinvoltura di Kubrick nell'attribuirsi meriti e crediti altrui

Le mie scorribande per gli archivi storici disseminati in mezzo mondo ogni tanto portano a delle simpatiche scoperte – più simpatiche di un articolo che stavo cercando, voglio dire.

E' il caso di un pezzo pubblicato sulla rivista di settore Limelight. L'articolo entra di diritto, e col botto, nella serie di aneddoti relativi alla scarsa generosità (eufemismo) del nostro quando si tratta di condividere i meriti dei propri film.
ALL'INDUSTRIA CINEMATOGRAFICA: STANLEY KUBRICK NON HA MONTATO 'SPARTACUS'
In nome e per conto della Sede Locale 776 della Associazione Internazionale Operatori Teatrali e Cinematografici degli Stati Uniti, Sezione Montatori Cinematografici, desidero protestare formalmente alle dichiarazioni attribuite al regista di 'Spartacus' Stanley Kubrick. Queste dichiarazioni sono apparse nella rubrica di Philip K. Scheuer sul Los Angeles Times il 29 Settembre scorso, e sono le seguenti: Kubrick è apparentemente citato con le parole "Abbiamo girato per 167 giorni e poi ho speso otto mesi in sala montaggio, dato che monto sempre personalmente i miei film."
Un'indagine sulle summenzionate parole del Sig. Kubrick ha rivelato i seguenti fatti relativi al montaggio di 'Spartacus'.
Primo, il montaggio di 'Spartacus' è durato approssimativamente 18 mesi, e non otto come apparentemente dichiarato dal Sig. Kubrick.
Secondo, il reale e necessario lavoro di montaggio della pellicola su 'Spartacus' è stato effettuato da circa 25 membri della Sezione Montatori Cinematografici, Sede 776 IATSE, tutti di grande talento e altamente specializzati nelle loro rispettive categorie del Montaggio Cinematografico, quali Montatori Cinematografici, Montatori della Musica, Montatori del Suono, Montatori ADR, Assistenti Montatori Cinematografici, ecc.
Terzo, questo gruppo altamente competente di Montatori Cinematografici assegnato al lavoro su 'Spartacus' è stato capitanato dalle seguenti persone: il Sig. Robert Lawrence, il Montatore Cinematografico che ha effettivamente montato il film con l'aiuto dei suoi due competenti Assistenti Montatori, i Sig. Robert Schulte e Fred Chulack; il Sig. Arnold Schwarzwald, che è stato il Capo Montatore Musica per il film e il Sig. Robert Bratton, che è stato il Capo Montatore Effetti Sonori sul film.
Quarto, il produttore del film Kirk Douglas, nel riconoscere gli inestimabili servigi dei summenzionati Montatori Cinematografici, ha dato loro un credito nei titoli di testa del film, in una posizione prominente e cospicua, e in questo senso il Sig. Stanley Kubrick non ha ricevuto alcun credito nei titoli né alcun'altra forma di credito per il lavoro di montaggio dato che non ha in realtà eseguito nessun lavoro di montaggio.
In conclusione, è inconcepibile che un uomo del talento del Sig. Kubrick possa apparentemente tentare di attribuirsi credito per un lavoro che non ha svolto. Avrebbe a questo punto potuto anche dire di aver svolto il lavoro di Direttore della Fotografia insieme a quello di Montatore Cinematografico, cosa che sarebbe stata altrettanto ridicola del suo apparente tentativo di attribuzione del credito di Montatore Cinematografico per 'Spartacus'.
JOHN W. LEHNERS
Rappresentante
Sede 776 IATSE
Montatori Cinematografici
Meraviglioso, tanto il piccatissimo tono quanto la macchinosità del tutto. Apice di divertimento la frase finale: se solo Lehners avesse saputo chi fece davvero la fotografia di Spartacus!

Sono noti nella letteratura kubrickiana molti casi in cui il regista ha tentato di aumentare la percezione del suo ruolo a discapito di quello dei tecnici. Anzi, facciamo un giochino: elencate nei commenti tutti quelli che vi vengono in mente.

Inizio io con quello probabilmente più famoso: l'aver indicato solo il suo nome come responsabile degli effetti speciali fotografici di 2001: Odissea nello Spazio, tra l'altro privando del premio Oscar Douglas Trumbull, Con Pederson, Wally Veevers, Tom Howard e un'altra dozzina di persone. Tanto per partire in vantaggio, aggiungo che nei confronti di Douglas Trumbull Kubrick rasentò l'accanimento facendo acquistare una pagina su Variety dalla MGM/UA per protestare contro una pubblicità della Hewlett Packard che menzionava il solo nome di Trumbull insieme a un riferimento agli effetti speciali di 2001 – ed era il 1984, sedici anni dall'uscita del film.

6 commenti:

Lucifero_90 ha detto...

su Kubrick non lo so ma posso dire che fellini faceva la stessa cosa :)

nessuno2001 ha detto...

Dicci dicci! Gli aneddoti sono sempre gustosi :)

Smyslov ha detto...

Famosissimo anche il caso di The Killing. Povero Jim Thompson :)

Lucifero_90 ha detto...

Praticamente fellini faceva la stessa cosa a livello di sceneggiatura, attribuendosi il merito sia per la dolce vita che 8 e mezzo e questo lo porto alla definitiva rottura con ennio flaiano (suo sceneggiatore)

Anonimo ha detto...

Se non Sbaglio anche con Russell Metty ci furono forti discussioni. Nella biografia di Baxter il capitolo inerente a Spartacus si concludeva con la frase "Kubrick fotografò il film e Metty vinse l'Oscar"

nessuno2001 ha detto...

Tra Russel Metty e Stanley Kubrick ci devono probabilmente esser state molte discussioni sul set di Spartacus, almeno tante quante ce ne furono con un altro blasonato direttore della fotografia, Lucien Ballard in Rapina a Mano Armata. (Proprio a Metty facevo riferimento con il commento finale all'articolo.) Kubrick però non si è mai pronunciato direttamente su questi due casi, né ha mai detto, neanche velatamente, di esser stato responsabile della fotografia di questi due film.

Peggio di tutti se la passavano gli sceneggiatori. Flaiano era in buona compagnia :)

© 2001-2011 ArchivioKubrick